Teatralmente Teatri della salute

DSM Bologna
Rusco - De rerum natura

Liberamente tratto da "De rerum natura" di Lucrezio

Con Giorgia Bolognini, Luca Formica, Camillo Grandi, Nicola Ingoglia, Iole Mazzetti, Fabio Molinari, Mirco Nanni, Cristina Nuvoli, Lucio Polazzi, Deborah Quintavalle, Roberto Risi, Roberto Rizzi

Regia di Gabriele Tesauri
Scene di Matteo Soltanto
Luci di Francesca Zarpellon
Musiche di Alfredo De Vincentis
Direttore di Scena Mauro Conti
Assistente alla Regia Nicola Berti

Dipartimento di Salute Mentale A.u.s.l. di Bologna
Associazione Arte e Salute in collaborazione con Gruppo Hera

 

Note di regia.
Lo stato d'animo con cui sto affrontando questo progetto lo definirei di necessaria soddisfazione.
In questo periodo sento infatti come necessario occuparmi di temi etici: offrire al pubblico degli argomenti laici per affrontare la quotidiana immersione nel dubbio.
Da questa necessità nasce la soddisfazione di avere la possibilità di portare in scena i temi del De Rerum Natura con la compagnia di Arte e Salute, "trasportando" gli esametri di Lucrezio nella lingua della periferia bolognese.
E ancor più se questa possibilità deriva dal luogo fisico in cui questo incontro nasce, la sede bolognese di Hera: una azienda che si occupa, tra l'altro, della raccolta e del riciclaggio della spazzatura.
In altre parole si potrebbe dire che gli attori di Arte e Salute mettono in scena dentro ad una discarica (dove ciò che si vuole distruggere in realtà si rigenera in nuova materia) il testo di un filosofo considerato folle per secoli la cui dottrina, basata sull'idea che in natura nulla si distrugge ma tutto si trasforma, è la premessa del relativismo contemporaneo.
Tutte ottime premesse per impegnarci a realizzare un onesto lavoro d'ingegno.

Programmazione

Programma in corso di definizione.