Teatralmente Teatri della salute

DSM Piacenza
Il signor Puntila - Opera punk

liberamente ispirato a Il signor Puntila e il suo servo Matti di Brecht e I vestiti nuovi dell’imperatore di Andersen

progetto e regia Nicola Cavallari
creazione collettiva della compagnia
supervisione drammaturgica e aiuto regia Debora Migliavacca Bossi
con Rino Bertoni, Andrea Boselli, Chiara Diletti, Pierangelo Ferrari, Massimo Maffi, Luca Mezzadri, Ivo Pizzoni, Aida Rettani, Michael Tampanella
con l’amichevole partecipazione di Andrea Pollini e Simone Schiavi
costumi Tania Fedeli luci Alessandro Gelmini
scenotecnica Davide Giacobbi
si ringrazia Liceo “Gioia” di Piacenza, Alberto Basili, Filippo Battini, Giuliana Cortini, Annalaura Guacci, Marco Martinelli, Roberta Pugni, Monica Romanini, Giovanni Smerieri, Teresa Tedesco, Paola Tosetti
una coproduzione Teatro Gioco Vita, Associazione Diurni e Notturni,
Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche - Ausl di Piacenza, Festival del Diritto 2015

La compagnia Diurni e Notturni presenta un nuovo spettacolo in occasione del Festival del Diritto 2015, Il signor Puntila - opera punk, progetto e regia di Nicola Cavallari. Un lavoro originale liberamente ispirato a Il signor Puntila e il suo servo Matti di Bertolt Brecht e alla fiaba di Hans Christian Andersen I vestiti nuovi dell’imperatore. Come ormai consuetudine i pazienti-attori hanno scelto il soggetto dello spettacolo e lo hanno scritto sotto la supervisione registica e drammaturgica.
Opera punk, non solo per la colonna sonora, ma per lo spirito anticonformista tipico della cultura punk. Punk significa “una cosa da due soldi”. E quale miglior omaggio a Brecht, che di opere “da tre soldi” se ne intendeva?
Un teatro che è e si sente parte di una comunità aperta e che è testimonianza di un’esperienza originale del nostro territorio. Con gli strumenti dell’arte vuole promuovere un progetto civile che attraverso il “gioco teatrale” vuole fornire strumenti per fronteggiare il rischio e governare l’insicurezza sociale, rilanciare la sfida della libertà e dell’uguaglianza, riflettere sulle relazioni personali e familiari e sulle scelte di fondo necessarie per progettare il futuro.
L’esperienza dei Diurni e Notturni è testimonianza viva di una possibile risposta alle sfide dei nostri tempi difficili, alla perdita di certezze che li caratterizza, alla difficoltà di trovare un senso complesso alle sfide dell’oggi e soprattutto del domani.
L’attività dei Diurni e Notturni prende il via nel 2004, quando grazie a Teatro Gioco Vita viene avviato un laboratorio teatrale con un gruppo di ospiti e operatori del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’Azienda Usl di Piacenza. Tale esperienza prosegue e cresce gradualmente negli anni successivi e nell’ottobre 2006 nasce l’associazione Diurni e Notturni per promuovere la lotta allo stigma sul territorio attraverso iniziative artistiche.
La compagnia è in residenza artistica presso Teatro Gioco Vita e il lavoro teatrale è attualmente curato da Nicola Cavallari, attore, regista e formatore. Il signor Puntila è l’esito di un articolato percorso laboratoriale realizzato da Cavallari nella stagione teatrale 2014/2015 con un gruppo di utenti dei Centri diurni e delle Comunità dell’Unità di Riabilitazione del Dipartimento di Salute Mentale. È il sesto progetto che Teatro Gioco Vita e i Diurni e Notturni presentano in occasione del Festival del Diritto. I precedenti sono stati Dell’Opera Buffa, molto liberamente ispirato all’Opera da tre soldi di Bertolt Brecht (2010 - Disuguaglianze), Galileo! Ci pensiamo... (2011 - Umanità e tecnica), En plein air (2012 - Solidarietà e conflitti), Che sogno? (2013 - Le incertezze della democrazia), La leggenda del Ponte Gobbo (2014 - Partecipazione/Esclusione).

Programmazione

Programma in corso di definizione.