Teatralmente Teatri della salute

DSM Parma
Il furioso

progetto biennale in otto episodi scenici
2015 | #1 LA FUGA #2 L’ISOLA #3 L’UOMO #4 IL PALAZZO
2016 | #5 L’ILLUSIONE #6 LA FOLLIA #7 LA MORTE #8 LA LUNA

Creazione | Francesco Pititto, Maria Federica Maestri
Musica | Andrea Azzali
Interpreti | Carlotta Spaggiari, Barbara Voghera, Paolo Maccini, Delfina Rivieri, Carlo Destro, Vincenzo Salemi, Franck Berzieri, Federica Rosati
Cura | Elena Sorbi
Progetto riabilitativo | Paolo Pediri
Assistenza | Valentina Barbarini
Organizzazione | Ilaria Stocchi
Comunicazione | Violetta Fulchiati
Ufficio stampa | Michele Pascarella
Tecnica | Alice Scartapacchio

una prosuzione Lenz Rifrazioni
In collaborazione con AUSL di Parma - Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale-Dipendenze Patologiche

Nel 2015 prende avvio una nuova ricerca drammaturgica dedicata all’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, un progetto biennale strutturato in otto episodi scenici – quattro dei quali presentati nel 2015 e quattro nel 2016. Affrontando il grande poema cavalleresco dell’Ariosto, opera dirompente, che mette in crisi gli standard stilistici e i canoni letterari dell’epoca oscillando tra fantasmagorie, stati onirici, vortici narrativi e sensibilità contemporanea, Lenz prosegue – dopo le creazioni ispirate a Manzoni e D’Annunzio - la propria indagine performativa sulla potenza poetica della lingua italiana. Protagonisti del viaggio nel Furioso saranno gli attori sensibili – con disabilità psichica e intellettiva - e gli attori storici di Lenz, in un dialogo inesaurito e inesauribile per il rinnovamento della lingua teatrale contemporanea.

L’istallazione dei primi due episodi sarà presso il Museo Ettore Guatelli di Ozzano (Collecchio_Parma) nel periodo giugno 2015. Gli spazi esterni ed interni del Museo daranno ‘voce materica’ al dispositivo drammatico del Furioso di Lenz. La forma dell’impossibile messinscena del poema sarà una raccolta di soggetti in fuga, da se stessi e dalla propria funzionalità normativa, sarà la ‘messa in mostra’ del soggetto irreparabile e non riparato – come esigeva dai suoi amati ‘arnesi’ Ettore Guatelli – ma posto, collocato con amore e ostinazione sulla parete poetica del teatro.

Il corpo completo dei primi quattro episodi prenderà forma nel Palazzo Ducale di Parma nel mese di novembre 2015, all’interno della XX edizione del Festival “Natura Dèi Teatri”. La mise en site nelle sale del Palazzo esalterà la coincidenza tra il corpus drammaturgico e il ciclo di affreschi tardocinquecenteschi dedicati all’Orlando Innamorato del Boiardo.

Programmazione

Programma in corso di definizione.